Dicotomie patologiche

Cerco di non vedere la palese schizofrenia dello stare su LinkedIn per cercare clienti per lo studio e contemporaneamente cercare di leggere “Foucault in Cyberspace” (riuscendoci male) e aggiornarmi su quello che accade a Madrid e Atene. L’immaterialità e precarietà/labilità dei rapporti umani mi sta facendo ammalare; io vorrei solo avere lo stesso nome per tutti quanti voi e guardarvi tutti in faccia. Però non si può.

2 commenti
  1. dalcò ha detto:

    ma dai…eccola qua.lo stesso nome.
    (vecchiohank, o giù per lì..)
    “L’immaterialità e precarietà/labilità dei rapporti umani”

  2. macché davèro questa era su vecchiohank?! era una frase contenuta in una delle chiavi di ricerca per arrivare a questo blog, e mi era sembrato una specie di messaggio per me, quindi l’ho inserita nel post.
    ma tu del vecchiokank hai salvato qualcosa prima del tracollo?

intervieni

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: