Buco nero strikes again. L’é dura, eh. Guardare negli occhi gli errori, le lacune, l’incapacità, le responsabilità evitate, l’impossibilità di offrire stabilità a chicchessia e non sapere come fare per porre rimedio, per avere il controllo. Non essere mai ferma. Non stare mai ferma un cazzo di secondo della mia vita ed essere una forza distruttiva mio malgrado. Investire gli altri con una valanga di non lo so, non so come si fa, non posso, non è vero che sto sbagliando e ritrovarsi sempre allo stesso punto, con un pugno di mosche qualunque sia la scelta che si è fatta. Perché niente è mai come lo vorrei io. Perché vorrei tutto e subito, in ogni momento e ovunque, e non riesco ad imparare che non funziona così.

 

2 commenti
  1. Anonimo ha detto:

    destino infame quello delle persone che hanno ancora neuroni liberi per porsi delle domande.. ancora più infame quello dei presuntuosi che nonostante tutto ce la fanno a non darsi risposte prefabbricate. L’unico vantaggio è che nel mentre ci si esalta con i favolosi sù e giù e la vita delle persone che hanno certezze ti sembra così noiosa e disumana che te ne tieni alla larga :)
    Poi il coraggio di ostinarsi a non voler “subire” ciò che è così innaturale da non poter essere appreso è la peggiore condanna in questi tempi di totale idiozia.

intervieni

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: