Voglio il pane, ma pure le rose

Io sono molto più infingarda e nullafacente di come mi vorrebbe dipingere la Fornero. E so fare meglio gli abbinamenti: dopo un pomeriggio passato sotto il sole a grattarsi la panza – magari in riva ad un laghetto – ci sta un cous cous col ragù di pesce, annaffiato da litri di vino bianco e seguito da cazzeggio alcoolico.

E via fino all’alba.

Un modo come un altro per non avere una vita triste come la sua.

intervieni

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: