Must read

Ancora una volta, un concetto che sembra non essere mai abbastanza ribadito. E che serve anche a spiegare perché alla fine i rapporti umani stessi sembrano diventare precari, intrappolati nella rete di mille divieti ed ostacoli materiali e relazionali. Non ci si può progettare, non si può desiderare, non esiste proiezione nel futuro. Si può solo aspettare, e nel frattempo cercare di non lasciarsi portar via la propria dignità e il proprio cervello. L’indipendenza è prima di tutto materiale, con buona pace dei guru che vorrebbero che fosse solo un aspetto spirituale e psicologico, e dopo di ché tutto va bene. Col cazzo, che va bene.

Arriveranno giorni migliori, lo so.

http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2012/02/16/la-prima-violenza-contro-le-donne-la-dipendenza-economica/

intervieni

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: